Prugne secce Dr Mozzi perchè tenerle in bocca


Spieghiamo cosa servono e che proprietà hanno le prugne secche.

Le Prugne hanno effetti benefici su Fegato, Reni e Polmoni. Contribuiscono a contrastare l’acidità di stomaco, la digestione difficile, i disturbi intestinali.

Proprietà ed effetti benefici delle Prugne e delle Susine

Con prugne vengono spesso indicate sia le Susine che le Prugne, che sono in realtà due varietà diverse: Prunus domestica (susine europee) e Prunus salicina (susine cino-giapponesi) e sono disponibili da giugno a settembre. Le proprietà di questi frutti sono le stesse e la scelta della varietà da comprare è soggettiva, dipendente dai gusti personali.


Le prugne contengono fruttosio, xilosio e maltosio e acidulo per la presenza di alcuni acidi (acido malico, succinico, tartarico e citrico).
prugne secche cosa servono?




Le prugne sono anche ricche di polifenoli e flavonoidi, antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi, contrastando l'invecchiamento delle cellule e proteggendo così il nostro organismo.


Le prugne sono indicate agli anemici, i reumatici e arteriosclerotici; sono anche indicate nei casi di affaticamento e di stress in quanto sono energizzanti; grazie al potassio, poi, combattono la ritenzione idrica, sono diuretiche e stimolano la secrezione della bile.


Le prugne possiedono proprietà toniche e depurative dell'organismo, senza dimenticare che apportano anche benefici alle unghie ai capelli.




Possono anche essere essiccate, ed usate così durante il periodo invernale, quando non si trovano fresche.

Le prugne secche contengono anche una quantità maggiore di fibra per cui risultano particolarmente indicate nei casi di stitichezza.

Inoltre le prugne secche (ricordiamo le prugne secche della California) contengono una concentrazione di sostanze con proprietà antiossidanti superiori a quelle fresche e, dato l'alto valore energetico, sono indicate agli sportivi.

Le Prugne hanno effetti benefici su Fegato, Reni e Polmoni. Contribuiscono a contrastare l’acidità di stomaco, la digestione difficile, i disturbi intestinali, la Colite, il mal di stomaco, ma anche a combattere l’alito cattivo, il senso di spossatezza, gli effetti negativi dello stress e molti inestetismi di pelle e capelli.



Per combattere la stanchezza cronica, ma anche il mal di stomaco e l’alito cattivo, scalda una Prugna in un pentolino aggiungendo mezzo bicchiere di acqua. Prima che l’acqua arrivi ad ebollizione, togli il pentolino dal fuoco e bevi la polpa del frutto. Subito dopo succhiane il nocciolo per qualche minuto.






Hai il mal di gola? Secondo la medicina tradizionale orientale, per curare il mal di gola e i sintomi da raffreddamento delle vie respiratorie ti basterà succhiare un nocciolo o due di Prugne


Dietro ai nostri sintomi, dobbiamo anche lavorare sulle nostre emozioni.

http://mummyaromotherapy.blogspot.it/2017/01/6-modi-di-gestire-le-tue-emozioni.html?m=1


Posta un commento